Trovare notai avvocati commercialisti

Richiedi il tuo preventivo personalizzato e gratuito
La separazione
Chi siamo
Servizi
Note legali e Privacy
Segnala uno studio
Contattaci
Links
Trovanotaio.it
Trovacommercialista.it


Come formulare richiesta di preventivo:

Separazione

Divorzio

Approfondimenti su: :

Divorzio

RICHIESTE PUBBLICATE
* Richiesta danni per riparazioni e forniture non conformi su camper a Vicenza
 * Ricorso TAR - Mancata ammissione a concorso pubblico a Pistoia
 * Denuncia di mancato esercizio del diritto-dovere di visita al figlio minore e richiesta danni a Asti
 * Costo dell'avvocato per un divorzio congiunto a Brindisi
 * Presentazione divorzio congiunto a Pistoia
 * Richiesta preventivo e possibilita' di fare causa a datore di lavoro a Caltanissetta
 * Avvocato per consulenza legale a Modena
 * Richiesta nullità matrimonio alla sacra rota. a L'Aquila
 * Costo dell'avvocato per un divorzio congiunto a Viterbo
 * Risarcimento danni per sinistro stradale a Frosinone

SEPARAZIONE: AVVOCATO E ASSISTENZA LEGALE
La separazione – cos’è?
La separazione avviene nel momento in cui i coniugi formalizzano la decisione di separarsi motivati da uno o più fatti che “rendono intollerabile la prosecuzione della convivenza o recano grave pregiudizio all’educazione della prole” (art. 151, 1°co.c.c.)
Come avviene?
In primo luogo bisogna sottolineare che la così detta “separazione di fatto”, cioè, la spontanea interruzione della convivenza e coabitazione, anche se motivata da una decisione comune dei due coniugi, è considerata senza formalità giuridiche e pertanto non è sufficiente a far decorrere il termine di tre anni necessari per avviare la pratica per il divorzio.
A differenza della separazione di fatto, la separazione legale è riconosciuta al livello giuridico e provoca effetti che si manifestano tramite questioni patrimoniali, il diritto al mantenimento per il coniuge, diritto agli alimenti, l’assegnazione della casa e affidamento dei figli.
Per rendere ufficiale la separazione legale è necessario depositare il ricorso presso il tribunale, anche senza un legale (è comunque consigliabile ottenere un legale per una maggiore sicurezza e rispetto per le procedure legali), dopo di che sarà fissata un’udienza per procedere al tentativo obbligatorio di riconciliazione. E’ necessario presentarsi personalmente all’udienza davanti al presidente del tribunale.
Dalla data di presentazione all’udienza decorre il periodo necessario di tre anni per poter richiedere il divorzio.
Separazione consensuale e separazione giudiziale
La separazione legale può essere consensuale oppure giudiziale. La separazione consensuale avviene nel caso in cui i due coniugi, in comune accordo tra di loro, decidono di separarsi. L’accordo comune concerne tutte le questioni e materie della separazione: dai diritti di visita e mantenimento dei figli, all’assegnazione della casa di famiglia. Nel caso non ci sia un comune accordo su uno o più argomenti si tratta di separazione giudiziale, che pertanto, può essere richiesta anche soltanto da un coniuge. La separazione giudiziale è caratterizzata anche dal fatto che permette la possibilità successivamente di essere trasformata in separazione consensuale qualora si raggiungessero gli accordi comuni tra i coniugi.
Effetti di separazione
La separazione formalmente non pone fine al matrimonio, ma incide soltanto su alcuni vincoli matrimoniali: non esistono più gli obblighi di fedeltà, di coabitazione, né di comunione legale dei beni. Gli obblighi, invece, che riguardano istruzione e educazione dei figli, mantenimento del coniuge, agire nell’interesse della famiglia ecc, valgono nonostante la separazione. Inoltre, la separazione, a differenza del divorzio, non è definitiva a propri, e sottintende la possibilità di riconciliazione formalizzata, anche rilasciando una dichiarazione presso il Comune di appartenenza.

Quindi, la separazione (sia consensuale che quella giudiziale) ha come conseguenza principale lo scioglimento del comunione legale dei beni (se esistente). Ovviamente per la separazione consensuale sono i coniugi stessi che decidono l’accordo, però lo stesso deve essere omologato da parte di un autorità giudiziaria. Diversamente, se si tratta di separazione giudiziale, i beni restano di proprietà comune, soltanto si scioglie il regime di comunione legale.

Oltre alle numerose variabili che provengono da una separazione (mantenimento, pensione di reversibilità, diritti successori…) si discute principalmente dell’abitazione familiare, che di regola verrebbe assegnata dal giudice al coniuge che rimane come affidatario dei figli. Spesso nel caso in cui uno dei due coniugi non ha propri redditi o fonti di mantenimento, il giudice stabilisce una somma che l’altro coniuge, sotto forma di assegno di mantenimento, corrisponde al “coniuge debole”.
Condizioni di separazione
Se dovessero cambiare o sopraggiungere nuove circostanze della separazione è possibile chiedere, e successivamente modificare, le condizioni di separazione. Questo riguarda non solo la decisione di assegno di mantenimento, ma anche le decisioni relative all’affidamento dei figli e casa familiare.
Il ruolo dell’avvocato
Come menzionato precedentemente, la presenza di un avvocato nella separazione consensuale non è obbligatoria, però è sempre consigliata per maggiore sicurezza. Nel caso di una separazione giudiziale (e ovviamente divorzio), il ruolo di un avvocato è determinante nonché obbligatorio: sicuramente il ruolo dell’avvocato è indispensabile nelle controversie legate ai figli. Spesso ci sono anche le situazioni in cui tra i coniugi c’è anche una parte debole e che, spesso, subisce decisioni affrettate e ingiuste, a volte anche per via di poca esperienza. Il ruolo dell’avvocato in queste situazioni può essere di vitale importanza, per poter agire nell’interesse di chi non è a conoscenza dei propri diritti.
Visualizza tutte le richieste presenti
Inserire una richiesta di preventivo
ULTIME RICHIESTE PUBBLICATE
- Separazione consensuale senza mantenimento - Piacenza a Piacenza
La sottoscritta chiede ...continua - Savona: separazione giudiziale a Savona
Ho una sentenza di separazione giudiziale che passera' in giudicato nel mese di febbraio 2012.Nella stessa il giudice [...continua - Separazione consensuale, Brescia a Bologna
1 data matrimonio 6 Dicembre 2006 2 ...continua - Separazione giudiziale a Milano
La sottoscritta intende richiedere come prima cosa un appuntamento di consulenza per avviare, se possibile, le pratiche per la separazione. Il matri ...continua - Consulenza per separazione giudiziale a Ferrara a Ferrara
il sottoscritto chiede consulenza per separazione [...continua - Richiesta preventivo per separazione consensuale a La Spezia
Prestazione richiesta Separazione Consensuale la residenza è momentaneamente nella casa [...continua - Separazione giudiziale con un figlio minorenne a Torino
La sottoscritta richiede consulenza per avviare le pratiche per la separazione [...continua - Separazione giudiziale a Olbia-Tempio
La sottoscritta richiede consulenza per avviare le pratiche per la separazione giudiziale. Il [...continua - Separazione consensuale a Crotone
Il sottoscritto, in accordo con la moglie, richiede consulenza per avviare le [...continua - Consulenza legale per pratiche di separazione consensuale a Oristano
Il sottoscritto, in accordo con la moglie, richiede consulenza per avviare le pratiche per la separazione consensuale dopo 10 anni di matrimonio. I c ...continua

Alcune richieste pubblicate su Trovaavvocato.it:
- Separazione
- Separazione consensuale
- Divorzio
Entra nel sito come:
 CHI SIAMO  :  SERVIZI  :  CONDIZIONI D'USO  :  NOTE LEGALI  :  PRIVACY  :  PAGAMENTI  :  CONTATTACI
AVVOCATO A ROMA   :  AVVOCATO A NAPOLI   :  AVVOCATO A TORINO   :  AVVOCATO A MILANO   :  NOTAIO A NAPOLI   :  NOTAIO A ROMA   :   AVVOCATI: RICHIESTE PREVENTIVI   :   PREVENTIVI COMMERCIALISTI: RICHIESTE   :   RICHIESTE PREVENTIVI NOTAI
© 2008 TROVA NOTAI/AVVOCATI/COMMERCIALISTI  All rights reserved.
Cambiolavoro S.r.l. P.IVA e Codice Fiscale: 13282090151
Home Page